Disfunzioni sessuali

Home/Disfunzioni sessuali

Le DISFUNZIONI SESSUALI sono caratterizzate da un’anomalia del desiderio sessuale e delle modificazioni psicofisiologiche che caratterizzano il ciclo di risposta sessuale e causano notevole disagio e problematiche interpersonali.

Alcuni esempi:

  • DISTURBO DI AVVERSIONE SESSUALE: avversione ed evitamento di tutti (o quasi tutti) contatti sessuali genitali con un partner sessuale. Può essere focalizzata su un particolare aspetto dell’esperienza sessuale oppure avvertire una repulsione generalizzata verso tutti gli stimoli sessuali.
  • DISTURBO DELL’ECCITAZIONE SESSUALE: persistente o ricorrente incapacità di raggiungere o di mantenere un’adeguata eccitazione sessuale con lubrificazione (per la donna), con un’ erezione adeguata (per l’uomo) fino a completamento dell’attività sessuale. Il disturbo può portare a rapporti sessuali dolorosi, evitamento sessuale, turbe nella relazione. Spesso è associato ad ansia sessuale, timore di fallimento o ridotta sensazione soggettiva di piacere.
  • DISTURBO DELL’ORGASMO: persistente o ricorrente ritardo o assenza dell’orgasmo dopo una fase di eccitazione sessuale normale. Le donne mostrano un’ampia variabilità nel tipo o nell’intensità della stimolazione che induce allo stesso; la capacità di orgasmo, nelle donne, aumenta con l’età.  L’uomo, nella maggior parte dei casi con questo disturbo, fa fatica a raggiungere l’orgasmo durante il rapporto sessuale, sebbene possa eiaculare.
    In entrambi i casi la diagnosi di “Disturbo dell’orgasmo” va effettuata da un clinico. Questa disfunzione può compromettere l’immagine corporea, la propria autostima, la soddisfazione della relazione.
  • EIACULAZIONE PRECOCE: persistente o ricorrente eiaculazione a seguito di minima stimolazione sessuale prima, durante o poco dopo la penetrazione e prima che il soggetto lo desideri.
  • DISTURBO DA DOLORE SESSUALE: persistente o ricorrente dolore associato al rapporto sessuale.
  • VAGINISMO: ricorrente o persistente spasmo involontario della muscolatura vaginale. L’ostruzione fisica dovuta allo spasmo muscolare di solito impedisce il coito. Ha un esordio repentino: durante i primi tentativi di rapporto sessuale oppure alla prima visita ginecologica.
  • ESIBIZIONISMO: fantasie, impulsi sessuali o comportamenti ricorrenti e intensamente eccitanti sessualmente  che comportano l’esposizione dei propri genitali ad un estraneo che non se lo aspetta. Qualche volta il soggetto si masturba mentre si mostra, solitamente non vi sono tentativi di ulteriore attività con l’estraneo.
  • FETICISMO: fantasie, impulsi sessuali o comportamenti ricorrenti e intensamente eccitanti sessualmente che comportano l’uso di oggetti inanimati (es. biancheria intima femminile).
  • FROTTEURISMO: fantasie, impulsi sessuali o comportamenti ricorrenti e intensamente eccitanti sessualmente che comportano il toccare o lo strofinarsi contro una persona non consenziente. Solitamente si manifesta in posti affollati da cui il soggetto può facilmente sottrarsi.
  • MASOCHISMO e SADISMO SESSUALE: fantasie, impulsi sessuali, o comportamenti ricorrenti e intensamente eccitanti sessualmente che comportano azioni (reali, non simulate) di essere umiliato, picchiato, legato o fatto soffrire (nel caso di MASOCHISMO) oppure azioni in cui la sofferenza psicologica o fisica (inclusa l’umiliazione) è verso la vittima ed è sessualmente eccitante per il soggetto che la provoca (SADISMO).
  • VOYEURISMO: fantasie, impulsi sessuali o comportamenti ricorrenti e intensamente eccitanti sessualmente che comportano l’atto di osservare un soggetto che non se l’aspetta mentre è nudo, si spoglia oppure mentre è impegnato in attività sessuali. Di solito non viene ricercata nessuna attività sessuale con la persona.
Cerchi altro?

RSS Psicologia Psicosomatica – Rivista Online

  • LIBRI IN USCITA: ADOLESCENTI DIGITALMENTE MODIFICATI (ADM)
    Il nuovo testo dei dottori Scognamiglio e Russo, accompagna i lettori nella comprensione dell’adolescente di oggi, ormai alieno agli occhi dell’adulto, avendo adattato corpo e mente a importanti cambiamenti di natura culturale, sociologica e tecnologica. I valori e i ruoli sociali tradizionali che delimitavano esplicitamente il fattibile dal non fattibile, il buono dal cattivo, fornivano griglie […]
  • LABORATORIO CLINICO | MILANO | 21 GENNAIO 2018
    Come si può condurre una seduta adottando il modello Somatic Competence®? In che modo il corpo viene incluso nella conduzione della cura di uno psicologo psicosomatologo? Il laboratorio di analisi di un caso clinico, che si terrà il 21 gennaio dalle 10:00 alle 19:00 presso via Restelli 3 (Mi), aprirà le porte del Setting psicosomatico […]