RSS Psicologia Psicosomatica – Rivista Online

  • Suicidio – Omicidio
     “Gi studi psicoanalitici sul suicidio hanno sottolineato la relazione che unisce l’impulso autoaggressivo e la tendenza eteroaggressiva, non cessando di parafrasare il detto di Stekel “nessuno si suicida senza aver desiderato la morte di qualcuno”. Ugo Fornari – follia transitoria. Il problema dell’irresistibile impulso e del raptus omicida, 2014   Scopri le potenzialità della Psicologia Psicosomatica per […]
  • QUALE DIETA PER IL TUO CORPO? | GALLARATE | 23 OTTOBRE 17
    Le diete fai – da – te non sempre funzionano, perchè risultano troppo generiche e non rispecchiano le specificità dell’individuo. Quali variabili è dunque importante considerare, nell’ottica di migliorare il proprio regime alimentare e lavorare a favore di un maggiore benessere mente-corpo ? La naturopata Aurora Costadoni lunedì 23 ottobre alle 20:45 illustrerà i principi […]

Scuola di Psicologia Psicosomatica

Home/Formazione/Scuola di Psicologia Psicosomatica

 

La formazione in Psicologia Psicosomatica
trasmette al futuro psicologo psicosomatologo
gli strumenti teorico-pratici fondamentali
per orientarsi nelle molteplici forme di disagio psichico e somatico,
attraverso un modello che pone al centro l’interazione fra corpo e mente.


Non occorre essere psicoterapeuti per operare in ambito psicologico

Per lo psicologo è possibile  lavorare con molteplici tipologie di pazienti. Per fare questo è importante perfezionare il proprio profilo da professionista e approfondire o ampliare le informazioni maturate tra università e tirocinio, affinché diventino strumenti effettivi e concreti.

Ti prepariamo ad affrontare tutte le sfide della professione psicologica

Diplomiamo professionisti in grado di andare incontro alle molteplici criticità esistenziali dei potenziali pazienti: episodi di ansia, stress, alterazioni dell’umore, lutti, crisi lavorative e sentimentali/sessuali, come anche cali di autostima, orientamento scolastico e professionale, dubbi/conflitti che caratterizzano molte fasi del ciclo di vita, fino alla gestione della somatizzazione e del rapporto con il proprio corpo e con il dolore.  Sono molte le occasioni che spingono le persone a chiedere un aiuto non psicoterapeutico e non psichiatrico.
I docenti e le esperienze in supervisione con gli psicologi clinici al lavoro, forniscono inoltre gli strumenti per la gestione degli invii ad altri professionisti, incluso il medico di base, per la costruzione dell’attività in proprio o in équipe.

 

    • Selezionare le differenti tipologie di setting: interpersonale, psicosomatico, famigliare, educativo, in équipe.
    • Affinare le capacità di ascolto e di intervento con la sofferenza del paziente secondo il modello di Psicologia Psicosomatica.
    • Acquisire tecniche e strumenti di interazione mente-corpo all’interno del setting psicologico.
    • Accompagnare il paziente nella comprensione di ciò che gli accade nel corpo e sostenerlo concretamente nella relazione con le istituzioni sanitarie.
    • Pensare e costruire un lavoro di rete con altri professionisti della cura, nell’ottica di percorsi multidisciplinari.
    • Progettare interventi psicosociali di promozione del benessere psicologico, psicofisico e relazionale.
    • Apprendere i passi tecnici necessari per avviare o consolidare la professione nei suoi aspetti clinici, etici, commerciali e di personal branding.

 

Il modello di Psicologia Psicosomatica è il punto di forza da oltre 20 anni dell’Istituto di Psicosomatica Integrata. Questa prospettiva attinge da numerose discipline del sapere psicologico (psicoanalisi, psicologia interpersonale, psicoterapia sensomotoria) e corporeo (kinesiologia, naturopatia, osteopatia) lette attraverso i più attuali modelli neuroscientifici e neurobiologici (LeDoux, Siegel, Panksepp, Van der Kolk). La possibilità di integrare il classico setting psicologico con i dialogo con il corpo consente di ampliare le possibilità di comunicazione e di intervento, affinché il paziente si percepisca ascoltato e sostenuto nella totalità della sua esperienza.

 

Lo psicologo psicosomatologo è in grado di orientare e sostenere il paziente nella restituzione di senso rispetto a quanto gli accade quando il corpo prende il sopravvento: stati di angoscia, attivazioni psicomotorie, compulsioni, patologie organiche, quadri degenerativi, dolore fisico, condizioni invalidanti, astenia e stati depressivi.

Le competenze acquisite permettono allo psicologo psicosomatologo di potersi interfacciare con diverse realtà e professionisti della cura: dalle problematiche psichiche alle malattie organiche e dal medico di base alle terapie manuali. Questa versatilità rafforza sia la costruzione dell’attività in proprio sia il lavoro in équipe, imparando a gestire il confronto e la collaborazione con altri modelli di intervento.

 

    • Acquisire un approccio teorico-pratico di integrazione fra corpo e mente (Somatic Competence™) applicabile nei diversi contesti clinici.
    • Interpretare e tradurre i diversi linguaggi con cui si esprimono i vari sistemi (muscolo-scheletrico, viscerale, nutrizionale, energetico, ecc.) che compongono la complessità psicosomatica del paziente.
    • Fornire un senso all’evento patogeno e costruire un progetto di recupero e mantenimento di un nuovo equilibrio somato-psichico.
    • Valutare le variabili diagnostiche, di ecologia personale, ergonomico-nutrizionali che migliorano il livello di Qualità della vita (Quality of Life).
    • Supportare psicologicamente e pedagogicamente il paziente, trasmettendo strumenti di auto-aiuto e cura di sé per migliorare la tollerabilità al dolore e strategie di coping per fronteggiare eventi scatenanti e stati di crisi.

 

La Scuola di Counseling in Psicologia Psicosomatica è rivolta
a Psicologi e Medici anche in formazione

 

Il percorso triennale è riconosciuto a livello nazionale ed europeo da:

  • F.A.I.P. (Federazione delle Associazioni Italiane di Psicoterapia) 
  • E.A.C. (European Association for Counseling)

Inoltre la nostra scuola segue gli standard statunitensi della NBCC (National Board for Certified Counselors) alla quale è possibile rivolgersi per un ulteriore accreditamento.

Il Diploma di Counselor in Psicologia Psicosomatica, consente infine di iscriversi al Registro Nazionale Counselor della FAIP, di accedere ai registri EAC e al Registro dei Counselor del C.N.E.L.

iscrizione corso

 

I programmi triennali sono adeguati agli standard europei
per la professione del Counselor che prevedono:

 

Insegnamento frontale ed esperienziale

Gli insegnamenti sono organizzati secondo un sistema di accumulo dei crediti. Tutti gli insegnamenti sono articolati in momenti teorici, dimostrazioni pratiche, attività di gruppo ed esercitazioni guidate accompagnate da riferimenti bibliografici e dal materiale didattico.
I corsi si svolgono durante il week-end e in alcune serate infrasettimanali. Gli allievi possono beneficiare delle supervisioni cliniche ed essere seguiti, anche individualmente, da un tutor che garantirà il supporto metodologico durante tutto il percorso formativo.

Proposte formative per un totale di 450 ore:

120 ore – Il modello di Psicologia psicosomatica si struttura sul concetto teorico-operativo di Somatic Competence (Competenza Somatica). Al centro del percorso: il rapporto e la natura delle emozioni, l’esplorazione delle sensazioni attraverso i feedback del corpo, fino alle tecniche per regolare gli stati di iper e ipoarousal.

40 ore – Lo stress è un concetto cardine della Psicologia psicosomatica e la chiave di accesso per molti disagi che i pazienti presentano. Il corso approfondisce la tematica dello stress, fornendo tecniche di gestione che lavorano direttamente sul corpo.

48 ore – Questo corso si prefigge di accompagnare lo psicologo a “sentire” cos’è un corpo, nello specifico il corpo dell’anatomia muscolare. Il corpo non può essere mentale e nemmeno manifestarsi solo nell’espressione emozionale, ma è fatto anche di una “materia” con cui possiamo imparare a dialogare.

40 ore – In un mondo iperglobalizzato lo psicologo ha il dovere di confrontarsi con modi di pensare la cura che non prevedono tecniche o protocolli, ma che interrogano il rapporto fra individuo e ambiente e pongono l’esperienza del corpo al centro del processo terapeutico.

40 ore – La nutrizione è un aspetto spesso sottovalutato in ambito psicologico, eppure ci sono condizioni di stress e stati di ansia che possono essere influenzati da carenze nutrizionali a cui lo stesso paziente non è consapevole. Conoscere le basi della nutrizione permette allo psicologo di accogliere il disagio secondo una visione più globale.

40 ore – La psicologia dello sviluppo vista dalla parte del corpo. Lo sviluppo del bambino avviene su molti piani che s’intrecciano fra loro: affettivo, motorio e cognitivo. I tre piani hanno codici diversi, ma si muovono in parallelo. Conoscere le logiche di ciascun livello e i punti di integrazione aumenta la potenzialità dell’intervento.

40 ore Holding e handling sono le modalità con cui il caregiver restituisce al bambino un senso del Sé integrato. Apprendere come recuperare in un setting psicologico queste modalità permette di lavorare su zone non verbali del paziente in cui si possono nascondere traumi irrisolti che incidono sulle difficoltà del presente.

40 ore – Il corso fornisce le direzioni per comprendere il processo diagnostico e la conduzione della cura in Psicologia psicosomatica. Oltre alla diagnosi psicologica è importante comprendere come la struttura del soggetto si relaziona con il proprio corpo e come questo possa essere un indicatore utile al processo di cura.

40 ore – Nei tempi di internet lo psicologo si deve confrontare con il marketing e la pubblicità (Facebook, Linkedin, le piattaforme per professionisti). Il corso fornisce le regole e le strategie migliori per vendere la professione dello psicologo in un mercato segnato da una forte concorrenza.

40 ore – Circa il 60% dei pazienti medicalizzati non mostra malattie fisiche, ma sintomi fisici esacerbati da problematiche psicologiche. Il corso insegna ad approcciarsi al paziente medicalizzato e soprattutto a creare una collaborazione proficua fra medico e psicologo che devono trovare un terreno d’incontro a partire da linguaggi differenti.

82 ore  da  scegliere tra i corsi dell’Alta Formazione in Psicologia Psicosomatica

Crescita professionale e personale

  • Più di 500 ore di supervisioni gruppali da svolgere nel contesto del lavoro d’équipe dell’Istituto di Psicosomatica Integrata incluse nella rata della scuola.

  • 20 incontri di supervisione individuale.

  • 60 incontri di percorso personale individuale.

  • 150 ore di tirocinio presso una delle sedi dell’Istituto di Psicosomatica Integrata.

COSTI

La quota annuale d’iscrizione alla Scuola di Psicologia Psicosomatica è di 2450 € (IVA inclusa) suddivisa in tre rate:

  • 810 € entro il 30 gennaio
  • 820 € entro il 30 aprile
  • 820 € entro il 30 settembre

La quota comprende 450 ore di formazione e più di 500 ore di supervisione gruppale da svolgersi nel corso dei 3 anni. I costi del percorso personale e della supervisione individuale non sono inclusi e vanno valutati con il professionista di riferimento.


MAGGIORI INFORMAZIONI

Responsabile Organizzazione Didattica: Dott. Mark Morbe

Telefono

fisso:  +39 02 89546337 / +39 02 89504159 /
cell: +39 334 7807325

Email

info@somatologia.it

 

Ultimo aggiornamento 19 ottobre 2017 - 18:52