RSS Psicologia Psicosomatica – Rivista Online

  • QUALE DIETA PER IL TUO CORPO? | GALLARATE | 23 OTTOBRE 17
    Le diete fai – da – te non sempre funzionano, perchè risultano troppo generiche e non rispecchiano le specificità dell’individuo. Quali variabili è dunque importante considerare, nell’ottica di migliorare il proprio regime alimentare e lavorare a favore di un maggiore benessere mente-corpo ? La naturopata Aurora Costadoni lunedì 23 ottobre alle 20:45 illustrerà i principi […]
  • “Eclissi degli Eventi”
    L’artista milanese, Roberto Plevano, commenta le proprie opere esposte in occasione della mostra “Eclisse degli Eventi” tenutasi presso il Museo della Permanente di Milano – a cura di Gérard-Georges Lemaire – nel novembre 2016. E’ possibile guardare l’intervista a questo link      Scopri le potenzialità della Psicologia Psicosomatica per il benessere individuale e delle relazioni, presso […]

II CORPO LESO E IL SÉ FERITO. Approccio somatologico alla malattia cronica

Home/Formazione/II CORPO LESO E IL SÉ FERITO. Approccio somatologico alla malattia cronica

II CORPO LESO E IL SÉ FERITO. Approccio somatologico alla malattia cronica

Siamo abituati a dare per scontato il corpo come “corpo vissuto” mentre, di fatto, viviamo il corpo come un corpo-rappresentazione, un corpo-oggetto. Il linguaggio dei media ci fa credere sicuramente di averne il pieno possesso, mentre la malattia cronica ci restituisce una verità “dolorosa” che ribalta i rapporti di padronanza. Anche quando la sofferenza ha una natura primariamente affettiva può avere una iscrizione corporea importante che resiste al solo mezzo interpretativo. Cos’è dunque il corpo nella malattia cronica? Qual è il confine fra corpo e l’Io che lo abita? Tra il corpo, gli oggetti, il male?
Agli inizi del secolo scorso, la Psicosomatica si forma come disciplina autonoma nell’incontro tra l’esperienza psicoanalitica e il pensiero medico. La ricerca epistemologica nel modello Psicosomatico Integrato Somatologico prosegue nello sforzo di trovare una reale integrazione teorico-clinica nel dualismo corpo-mente.
Riccardo Marco Scognamiglio, attraverso l’esame dei limiti del corporativismo clinico e dello psicologismo ingenuo, introduce, anche con l’aiuto di esemplificazioni pratiche, i riferimenti del modello teorico-clinico, come campo epistemologico, ove leggere la malattia cronica.
L’esperienza clinica matura presso l’IPSI offre un innovativo orientamento nell’approccio al soggetto nella cronicità, in cui le tecniche terapeutiche, convenzionali e non, assumono un senso nuovo, non solo sintomatico, ma anche, e soprattutto, dialogico, nella cura.

Relatore: Riccardo Marco Scognamiglio

 

Introduce: Michele Fortis

Zanica, 31 maggio 2012  alle Ore 20.45

ASSOCIAZIONE TESEO
Via Serio 8/B
24050 Zanica (BG)

Evento organizato dal Polo Bergamasco

Scrivi un commento

Ultimo aggiornamento 13 ottobre 2017 - 19:50