RSS Psicologia Psicosomatica – Rivista Online

  • PROMOZIONI DI NATALE 2017
    Non trovi un regalo di Natale che rispecchi pienamente i tuoi cari? Cerchi qualcosa di originale che resti nel cuore?   L’Istituto di Psicosomatica Integrata mette a disposizione i propri servizi in promozione, per donare un Natale diverso, che impatti positivamente sulla qualità della vita. Si tratta di soluzioni originali,  volte alla promozione del benessere e del confort di chi ti circonda. […]
  • ANZIANI E ATTIVITÀ FISICA
    La qualità della vita è più elevata negli anziani che effettuano un livello medio di attività motoria, rispetto ai loro pari molto sedentari. Lo sport difatti impatta sul benessere fisico, in ambito preventivo e non solo, su quello psicologico, incrementando ad esempio il senso di auto efficacia, e sul piano sociale, laddove incrementa le relazioni […]

Attacco di panico

Home/Pubblicazioni/Somatopedia/Attacco di panico

attacco di panico psicosomaticaL’attacco di panico è un fenomeno improvviso e pervasivo che include componenti somatiche (disturbi cardiaci, respiratori, neurovegetativi, vertigini, parestesie, svenimento) e psichiche (senso di smarrimento, paura di “impazzire”, di morire e, in generale, di perdere se stessi).

Tale esperienza, che può anche dare origine a fenomeni dissociativi nelle forme più gravi, è caratterizzata da una “paralisi” del vissuto emotivo.

Fondamentale è quindi il meccanismo della dis-regolazione affettiva, per cui un soggetto può rispondere in modo spropositato e non conforme ad eventi apparentemente non riconducibili a vissuti negativi. Le risposte somatiche corrispondono a tentativi di scarica dello stato ipereccitatorio interno (es. situazioni relazionali negative non riconosciute), conseguente ad una congestione del sistema limbico che priva le altre aree del cervello di una risposta funzionale. Allo stesso modo il soggetto può reagire ad un segnale interno di allarme del corpo (es. calo di zuccheri), non comprendendolo, attraverso un’iperattivazione emotiva fuori misura e destabilizzante.

L’attacco di panico quindi, può insorgere sia per uno stimolo esterno non riconosciuto a livello cosciente dal soggetto, sia per uno stimolo interno (fisiologico) che funziona da terreno predisponente. Secondo il modello somatologico l’attacco di panico ruota dunque sull’interfaccia soma/psiche nella quale l’individuo si trova “invischiato”. Il trattamento avrà così l’obiettivo di scindere e differenziare i due piani, somatico e psichico, su cui s’innesca l’attacco di panico inquadrandolo in una cornice di senso che restituisce al soggetto una maggiore consapevolezza del fenomeno per poterlo meglio gestire.

Dall’attacco di panico ai disturbi funzionali organici, una vasta casistica di sindromi può essere ascritta alla cornice dei disturbi da stress ed essere fronteggiata con tecniche al contempo cognitive e somatiche.

Interno-Esterno del corpo

Per lo psicologo psicosomatologo il paziente che soffre di attacco di panico è incapace di sintonizzarsi con ciò che sta accadendo dentro di sé, sia a livello mentale sia corporeo, predisponendosi a una condizione di confusione somatopsichica in cui fatica a comprendere se ciò che avverte (es., senso di vuoto) abbia una derivazione psichica (es., un’emozione negativa) o puramente fisiologica (es., uno stato di stanchezza).

Di fronte all’attacco di panico, l’obiettivo dello psicosomatologo è, innanzitutto, che il paziente impari a individuare gli stimoli scatenanti, rendendosi consapevole che la rottura dell’equilibrio non è determinata unicamente da un vissuto psichico non riconosciuto, ma anche da una condizione somatica predisponente. Grazie a un’impostazione che riconosce l’implicazione del corpo nella genesi del sintomo il paziente può acquisire nuovi strumenti e nuove competenze nella prevenzione e nella gestione dell’attacco di panico.

A partire da questo preliminare lavoro di sintonizzazione è possibile passare ad un’analisi sul senso del sintomo, che diviene porta d’accesso per esplorare una globale condizione di vita, una storia, una posizione soggettiva.
Interagendo continuamente su entrambi i versanti, quello somatico e quello psichico, il paziente sperimenta e apprende una visione e una percezione di sé che la sola risoluzione del malessere o la sola conoscenza delle dinamiche psichiche non potrebbero garantire.

________________________________________________________________________________________

La nostra équipe lavora in stretta sinergia garantendo al cliente una riflessione a 360° su diversi livelli (personali, famigliari, relazionali, ambientali e corporei); costituendo un lavoro di rete fra psicologi e altri professionisti dell’aiuto, che, di volta in volta, chiarisce i rischi e le opportunità rispetto a ciascun intervento, tenendo conto delle diverse prospettive.

Informazioni e prenotazioni

Telefono

Milano:  +39 02 89546337 / +39 02 89504159 / +39 334 7807325
Gallarate:  +39 0331 026255
Zanica:  +39 345 0087731

Email

segreteria@somatologia.it

oppure

CHIEDI ALLO PSICOSOMATOLOGO

Cerchi altro?

Ultimo aggiornamento 8 dicembre 2017 - 14:43