Psicologa Psicosomatologa
Iscritta all’Ordine degli Psicologi della Lombardia (n° 21408)
Referente dell’area adolescenza
Parte del gruppo di ricerca dell’Istituto di Psicosomatica Integrata

 

Curriculum sintetico

Laureata con lode in Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca, con una tesi di validazione della Somatic Competence Scale (SCS-13).

Presso l’Istituto di Psicosomatica Integrata nella sede di Milano, si occupa di consulenze e colloqui clinici-psicologici, consulenze d’orientamento, supporto educativo e scolastico – universitario.
Si è formata al modello della Psicologia Psicosomatica attraverso corsi di alta formazione e si occupa di interazioni corpo-mente secondo il modello Somatic Competence®️. Approfondisce lo studio del corpo anche in ambito teatrale.

È referente del Progetto Axolotl, incentrato sulla psicologia di sostegno ed educativa rivolta ad adolescenti e giovani adulti con difficoltà relazionali e scolastiche, in gruppo.

Svolge attività di ricerca presso l’Istituto di Psicosomatica Integrata e in collaborazione con l’Università di Milano-Bicocca sui costrutti di alessitimia e di Interoceptive Awareness.

Socia dell’Associazione Italiana di Psicologia Psicosomatica.
Socia dell’Associazione Nazionale Dipendenze Tecnologiche GAP e Cyberbullismo (Di.Te.), si è formata al modello attraverso il corso base e avanzato di Alta Formazione sulle Dipendenze Tecnologiche.

Ha acquisito esperienza clinica-educativa e strumenti per la gestione delle difficoltà relative all’età adolescenziale e giovane età adulta.

 

Contatti

Tel. 02 89546337

Email alicescognamiglio.psi@gmail.com

_________________________________________

Linkedin  

___________________________________________________________________________________________________________


Genitorialità e biculturalismo nella coppia mista. Una storia di mediazione 

di Alice Scognamiglio

Psicologia Psicosomatica (ISSN 2239-6136) – 32 – Data di pubblicazione 03 Agosto 2016

Questo articolo vuole essere un contributo al tema della transculturalità, cercando di fornire una risposta a questo interrogativo: nel contatto con la diversità, l’integrazione nella coppia mista è possibile?

___________________________________________________________________________________________________________

Torna indietro