Conoscere lo stress -Milano, 26 Febbraio 2015

Home/Articoli, Formazione, News/Conoscere lo stress -Milano, 26 Febbraio 2015

Conoscere lo stress -Milano, 26 Febbraio 2015

Potenziale e rischi del nostro adattamento

conoscere lo stress

Lo stress è una condizione tra salute e malattia in cui abbiamo la possibilità di riconoscere e ridurre i processi che logorano mente e corpo fino all’insorgenza dei malesseri.

Psicologi esperti in psicosomatica, forniscono una lettura del fenomeno che a partire dal piano psicologico si allarga alle interazioni con il corpo e l’ambiente.

Scopri le potenzialità della psicosomatica nell’individuazione e nella gestione dei fattori stressogeni per potenziare le tue risorse mentali e corporee.

Alcuni focus della conferenza

  • Esplora le cause dello stress e alcune possibili malattie ad esso correlate
  • Aumenta la consapevolezza delle dinamiche mente-corpo e migliora la tua gestione dello stress

 

___________________________________

Docenti

Danilo Corona – Psicoterapeuta e Psicosomatologo
Gianpaolo Ragusa – Psicologo e Psicosomatologo

[separator top=”40″ bottom=”40″ style=”none”]

Gratuito

[separator top=”40″ bottom=”40″ style=”none”]

Per informazioni e iscrizioni

Telefono: 02.89546337

info@somatologia.it

[separator top=”40″ bottom=”40″ style=”none”]

Istituto di Psicosomatica Integrata

via Vitruvio 3, Milano, 20124

Leave A Comment

RSS Psicologia Psicosomatica – Rivista Online

  • AFFRONTARE ANSIA E PANICO | GALLARATE | 23 MAGGIO 2018
    Come affrontare ansia e panico non gravi in ottica psico – somatica? I quadri ansiosi coinvolgono e sconvolgono la mente, ma anche e soprattutto il corpo, che spesso manifesta tremori, tachicardia, sudori freddi. L’intervento congiunto di psicologo psicosomatolgo e naturopata permette di affrontare le criticità su entrambi i versanti per lavorare in sinergia sullo stile […]
  • GLI EFFETTI DEL TRAUMA
    “I bambini con storie di abuso e grave trascuratezza imparano che il loro terrore, le loro implorazioni e il loro pianto non hanno alcun effetto sul caregiver. Niente di ciò che possono fare o dire interrompe le botte o suscita attenzione o aiuto. In effetti, sono destinati a mollare di fronte agli ostacoli che la […]