Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Il corso si propone di analizzare il campo epistemologico della Psicosomatica e del sintomo psicosomatico, partendo dall’impostazione classica fino alla recente definizione fornita dal DSM-V. L’excursus storico-metodologico aprirà al confronto con il modello di Psicosomatica Integrata e al suo utilizzo terapeutico con i quadri della “nuova clinica” (disturbi borderline, condizioni alessitimiche, malattie degenerative), che non rispondono ai tradizionali setting psicologico e medico.

[separator top=”40″ bottom=”40″]

Docente

Riccardo Marco Scognamiglio

[separator top=”40″ bottom=”40″]

 

Date

17 ottobre e 7 novembre dalle 16:00 alle 20:00

18 ottobre e 8 novembre dalle 10:00 alle 19:00

[separator top=”40″ bottom=”40″]

[title size=”3″]Per iscrizioni e informazioni[/title]
contattare il dott. Matteo Fumagalli allo 02.89546337 o al 334.7807325, o via e-mail all’indirizzo info@somatologia.it.
iscrizione psicologi
[separator top=”40″ bottom=”40″]

 

È possibile accedere ai nostri corsi di formazione in qualunque momento dell’anno. Per conoscere il calendario delle attività formative e valutare l’iscrizione a qualunque percorso un tutor sarà a disposizione per un incontro individuale di presentazione.

Scrivere a info@www.somatologia.it indicando un recapito telefonico, oppure  chiamare il +39 3347807325
NB: le date dei corsi potrebbero subire delle variazioni. L’Istituto di Psicosomatica Integrata non risponde di eventuali oneri derivanti da tali variazioni.

RSS Psicologia Psicosomatica – Rivista Online

  • Collective yoga | 31 Ottobre |Corso online
    Sabato 31 Ottobre Alessia Baretta, fondatrice di Somatic Competence Yoga®, terrà una sessione di Collective Yoga. La proposta nasce dall’idea di vivere un momento di condivisione e ispirazione durante la pratica, senza seguire un copione di sequenze prestabilite. È un’occasione per porre domande e concedersi di assecondare le richieste del proprio corpo. La lezione prevede […]
  • Il motore della sofferenza
    “Non sono la più forte. Non sono la più veloce. Ma sono quella che sa soffrire meglio.” Amelia Boone, atleta
Torna in cima