Psicologia Psicosomatica delle Culture del Sacro | Riccardo Marco Scognamiglio

Home/Psicologia Psicosomatica delle Culture del Sacro | Riccardo Marco Scognamiglio/Psicologia Psicosomatica delle Culture del Sacro | Riccardo Marco Scognamiglio
Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

SCUOLA DI PSICOLOGIA PSICOSOMATICA

Per medici e psicologi, anche in formazione,
e per chi opera nel campo della salute e delle risorse umane.

iscrizione corso

Perché l’uomo ha sempre avuto bisogno del sacro? Nelle culture ancestrali, il tema della cura si declina all’interno del concetto di sacro, che interpreta in termini di equilibrio/squilibrio il rapporto fra individuo e comunità. Al contrario, nell’ipermodernità, la perdita del senso del trascendente e delle grandi ideologie cronicizzano l’individuo in un narcisismo che lo isola nell’illusione dei legami virtuali dei social network. La sofferenza che ne deriva muove, in molti casi, a una spasmodica ricerca di forme di simbolizzazione che, tuttavia, rischiano di rimanere ancorati a vuote logiche di consumismo (tatuaggi, rave, sostanze psicotrope, sensation seeking). Lo stesso mondo dei videogame, dell’animazione (anime) e della fumettistica (manga) recupera al proprio interno temi mitologici e forme spirituali, come per rispondere a un retaggio della mente che non trova spazio di espressione nell’ipermodernità tecnologica.

 

La psicologia psicosomatica s’interessa al sacro come luogo in cui il corpo si trova al centro di pratiche di simbolizzazione.

 

Il percorso prevede, fra teoria e momenti laboratoriali, tre step di lavoro:

a) semiologia del sacro: esplorazione dei processi di organizzazione simbolica del sacro;

b) epistemologia della cura: analisi comparata dei modelli della cura (approccio scientifico, psicosomatico e sciamanico);

c) analisi di un modello cosmogonico millenario di origine subsahariana basato su un codice binario, come affascinante esempio di una metafora per pensare il rapporto fra mente-corpo, salute-malattia e individuo-ambiente.


 

OBIETTIVI
– Comprendere il rapporto fra culture ancestrali e l’attualità della clinica;
– Analizzare modelli transculturali della cura;
– Studiare le strutture simboliche e le organizzazioni discorsive della mente sciamanica

 

COMPETENZE ACQUISITE
– Apprendere un metodo di antropologia comparata
– Assimilare una visione transculturale del legame fra soggetto e sofferenza
– Conoscere i principi base di un modello cosmogonico

 

DOCENTE
Riccardo Marco Scognamiglio, Psicoterapeuta Psicosomatologo, direttore scientifico dell’Istituto di Psicosomatica Integrata

 

DATE E ORARI

Venerdì 13 Settembre dalle 16:00 alle 20:00

Sabato 14 e Domenica 15 Settembre dalle 10:00 alle 19:00

 

COSTI

290 € (iva inclusa) per iscrizioni entro il 7-09-2019

 

ULTERIORI INFORMAZIONI

La formazione è a numero chiuso.

Non sono previsti rimborsi in caso di assenza o rinuncia, lo studente riceverà i materiali del corso (slide e dispense).

iscrizione corso

È possibile accedere ai nostri corsi di formazione in qualunque momento dell’anno. Per conoscere il calendario delle attività formative e valutare l’iscrizione a qualunque percorso un tutor sarà a disposizione per un incontro individuale di presentazione.

Scrivere a info@www.somatologia.it indicando un recapito telefonico, oppure  chiamare il +39 3347807325
NB: le date dei corsi potrebbero subire delle variazioni. L’Istituto di Psicosomatica Integrata non risponde di eventuali oneri derivanti da tali variazioni.

RSS Psicologia Psicosomatica – Rivista Online

  • Alla scoperta del corpo femminile | LA ZONA PELVICA – 3a Edizione | 5 Novembre 2020
    Secondo alcune ricerche, più del 70% delle donne, in Italia, lamenta vulnerabilità ed alterazioni che riguardano la zona pelvica. Quest’area del corpo, estremamente sensibile e reattiva a input strutturali, organici, ambientali, alimentari ed emozionali, risulta spesso dimenticata e inesplorata. La popolazione femminile corre il rischio di occuparsene solo in presenza di segnali organici, ovvero nel […]
  • UN VUOTO CHE BRUCIA | Storie Psicosomatiche*
    Vittoria, 42 anni, arriva in seduta portando il suo sintomo: una cistite che si ripresenta ormai da diversi anni, per la quale sono stati consultati svariati medici e specialisti. Un sintomo cristallizzato e irrisolto.  Tracciando una mappa delle relazioni di Vittoria, risulta molto scarna, ed emerge che i 45 minuti di seduta rappresentano l’unico momento […]
Torna in cima