Giornata Clinica

Home/Formazione/Giornata Clinica

Giornata Clinica

Nel progetto di formazione permanente a cui gli operatori della cura sono sempre più sensibilizzati, uno spazio di arricchimento professionale, e di riflessione sui nuovi orizzonti del panorama psico-sociale che si incontrano nella clinica di oggi.

L’interazione fra psiche e soma funziona secondo logiche estremamente complesse, che richiedono un modello epistemologico altrettanto complesso di lettura e di diagnosi, prima ancora che di cura.

Lo sguardo che l’Istituto offre alla clinica parte dall’assunto che ogni fenomeno è il risultato dell’interazione di differenti aspetti, sia psichici sia corporei, tali da far necessariamente considerare qualsiasi sintomo come psicosomatico.

Attraverso una metodologia interattiva di analisi dei materiali presentati, i partecipanti assisteranno alla strutturazione di possibili logiche diagnostiche di uno o più casi clinici, al fine di acquisire strumenti e metodi di indagine innovativi e di particolare efficacia.

Docente: Simone Matteo Russo

Orari:  9:30, 13:30 – 14:30, 18:30

Costo:  € 80 (+ I.V.A.)

Per iscrizioni e informazioni

contattare il Dott. Gianpaolo Ragusa allo 02-89546337 oppure scrivendo a info@somatologia.it

2 Comments

  1. […] ULTERIORI INFORMAZIONI Share this:TwitterFacebookLinkedInLike this:Mi piaceBe the first to like this. […]

  2. Giornata Clinica | Psicologia Varese 17 gennaio 2013 at 02:59

    […] MAGGIORI INFORMAZIONI […]

Leave A Comment

RSS Psicologia Psicosomatica – Rivista Online

  • AFFRONTARE ANSIA E PANICO | GALLARATE | 23 MAGGIO 2018
    Come affrontare ansia e panico non gravi in ottica psico – somatica? I quadri ansiosi coinvolgono e sconvolgono la mente, ma anche e soprattutto il corpo, che spesso manifesta tremori, tachicardia, sudori freddi. L’intervento congiunto di psicologo psicosomatolgo e naturopata permette di affrontare le criticità su entrambi i versanti per lavorare in sinergia sullo stile […]
  • GLI EFFETTI DEL TRAUMA
    “I bambini con storie di abuso e grave trascuratezza imparano che il loro terrore, le loro implorazioni e il loro pianto non hanno alcun effetto sul caregiver. Niente di ciò che possono fare o dire interrompe le botte o suscita attenzione o aiuto. In effetti, sono destinati a mollare di fronte agli ostacoli che la […]