fbpx

Adolescenti Digitalmente Modificati (ADM). Istruzioni per l’uso

Home/Conferenze, Eventi esterni/Adolescenti Digitalmente Modificati (ADM). Istruzioni per l’uso
Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Continua l’esplorazione nel mondo delle nuove generazioni. Questa volta, i due esperti, Riccardo Marco Scognamiglio e Simone Matteo Russo, ci guideranno attraverso la loro esperienza di psicoterapeuti e genitori, alla comprensione e gestione dei comportamenti degli Adolescenti Digitalmente Modificati (ADM). Ripartendo dall’esigenza di un cambio di paradigma e dalle radicali trasformazioni dell’era digitale, le giovani menti richiedono nuove “istruzioni per l’uso” per poter essere incontrate.

 

Data e Orario

23 gennaio 2020 | h. 21:00

 

Ingresso libero

Istituto San Gaetano – Sala Multimediale

Via Mac Mahon, 92 Milano

 

SCARICA IL VOLANTINO

 

È possibile accedere ai nostri corsi di formazione in qualunque momento dell’anno. Per conoscere il calendario delle attività formative e valutare l’iscrizione a qualunque percorso un tutor sarà a disposizione per un incontro individuale di presentazione.

Scrivere a info@psicosomaticaintegrata.it indicando un recapito telefonico, oppure chiamare il +39 334 7807325
NB: Le date dei corsi potrebbero subire delle variazioni. L’Istituto di Psicosomatica Integrata non risponde di eventuali oneri derivanti da tali variazioni.

RSS Psicologia Psicosomatica – Rivista Online

  • Il ritorno del capro espiatorio | Webinar | 6 marzo
    Wilfred R. Bion fu uno dei maggiori esponenti della psicoanalisi di gruppo che concettualizzò quelli che oggi sono conosciuti come assunti di base, ovvero delle modalità di funzionamento dei gruppi che smarriscono l’obiettivo comune e mettono in atto comportamenti caratterizzati da meccanismi di difesa regressivi indotti dall’ansia. Nello specifico l’autore descrive tre assunti di base: di […]
  • ALLA SCOPERTA DEL CORPO FEMMINILE: LA ZONA PELVICA | Ciclo di incontri online | Febbraio-Marzo 2021
    La zona pelvica è un’area del corpo poco esplorata, spesso considerata solo in caso di disfunzioni uro-genitali o in gravidanza. Da una ricerca Essity del 2020 svolta con l’Istituto Nazionale AstraRicerche, emerge ad esempio che in Italia 1 persona su 5 non sia in grado di definire dove si trovi esattamente la vulva, 1 su 3 […]
Torna in cima