fbpx
Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

L’approccio della Psicosomatica Integrata come modalità dialogica con la complessità del dolore fibromialgico.

Conducono

Michele Fortis (Medico Chirurgo, Anestesista e Psicosomatologo)

Maria Concetta De Giacomo (Psicologa, Psicosomatologa e Musicoterapeuta Orchestrale)

con la partecipazione di Giovanni Zurru (fisioterapista)

 

Le malattie degenerative sono un fenomeno sempre più pervasivo e per molti versi misterioso della clinica attuale. È possibile accompagnare il paziente verso una strada trasformativa ed evolutiva in questi casi?

Come si comporta la Psicosomatica Integrata con i quadri degenerativi più complessi?

E quali sono le peculiarità che la distinguono dalla terapia medica?

Nella serata si propongono risposte, in seguito alla presentazione di due casi clinici con l’interposizione di una breve disamina dello stato dell’arte sulle ipotesi etiopatogeniche, sulla diagnosi e sulla terapia medica della fibromialgia.

È possibile accedere ai nostri corsi di formazione in qualunque momento dell’anno. Per conoscere il calendario delle attività formative e valutare l’iscrizione a qualunque percorso un tutor sarà a disposizione per un incontro individuale di presentazione.

Scrivere a info@psicosomaticaintegrata.it indicando un recapito telefonico, oppure chiamare il +39 334 7807325
NB: Le date dei corsi potrebbero subire delle variazioni. L’Istituto di Psicosomatica Integrata non risponde di eventuali oneri derivanti da tali variazioni.

RSS Psicologia Psicosomatica – Rivista Online

  • Carla van de Puttelaar – NORTHERN LIGHTS
    Mostra fotografica | 30 marzo 2022 – 28 maggio 2022 “Se un fiore fiorisce una sola notte, non per ciò la sua fioritura ci appare meno splendida”.(Sigmund Freud, 1915) Come pensatori interessati al senso prospettico della vita, può accadere di sentire l’urgenza di comprendere come porci davanti alle grandi sfide dell’esistenza – tra cui la traumatica impermanenza […]
  • PARENTAL CONTROL | Corso di formazione online | 14 maggio
    In questa realtà iperconnessa, fugace e incredibilmente dinamica, si ha l’illusione di muoversi nell’etere disperdendo agevolmente le tracce del proprio passaggio, come impronte sulla sabbia. Ma sappiamo che anche il mare in realtà trattiene e trasforma ciò che, in superficie, può venir cancellato. Questo discorso interessa ogni forma di contatto con il mondo – sia […]
Torna in cima