Gamification. Una nuova metafisica del desiderio?

Home/Conferenze, Eventi esterni/Gamification. Una nuova metafisica del desiderio?
Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Il videogame è il vero paradigma dell’ipermodernità, l’esemplificazione del medium che soppianta del tutto l’interazione reale con l’interattività virtuale.
La gamification è l’estensione dell’interattività virtuale che pone il soggetto all’interno di un realtà illusoria, più vera della realtà reale. Nella gamification siamo oltre la promessa di felicità, di benessere e di giovinezza, viviamo una condizione analettica che va oltre la mancanza che promuove il desiderio dell’altro.
I nuovi mondi virtuali come Second Life e Sansar sono i nuovi Dei che chiedono sacrifici molto più grandi delle divinità storiche, un’abnegazione totale della propria vita, che se oggi produce disagi e nuove patologie, un domani potrebbe essere la normalità.

Di fronte a questo nuovo panorama sociale in cui la gamification prende il posto dell’Inconscio, ha ancora senso la psicoanalisi e il rilancio sul desiderio? Cosa chiede la nuova clinica? Quali sono le nuove forme di malessere “fuori Inconscio”?

Conduce Riccardo Marco Scognamiglio, psicoterapeuta e psicosomatologo, direttore scientifico dell’Istituto di Psicosomatica Integrata

 

L’ingresso è gratutito. È consigliata la prenotazione.

È possibile accedere ai nostri corsi di formazione in qualunque momento dell’anno. Per conoscere il calendario delle attività formative e valutare l’iscrizione a qualunque percorso un tutor sarà a disposizione per un incontro individuale di presentazione.

Scrivere a info@www.somatologia.it indicando un recapito telefonico, oppure  chiamare il +39 3347807325
NB: le date dei corsi potrebbero subire delle variazioni. L’Istituto di Psicosomatica Integrata non risponde di eventuali oneri derivanti da tali variazioni.

RSS Psicologia Psicosomatica – Rivista Online

  • Alla scoperta del corpo femminile | LA ZONA PELVICA – 3a Edizione | 5 Novembre 2020
    Secondo alcune ricerche, più del 70% delle donne, in Italia, lamenta vulnerabilità ed alterazioni che riguardano la zona pelvica. Quest’area del corpo, estremamente sensibile e reattiva a input strutturali, organici, ambientali, alimentari ed emozionali, risulta spesso dimenticata e inesplorata. La popolazione femminile corre il rischio di occuparsene solo in presenza di segnali organici, ovvero nel […]
  • UN VUOTO CHE BRUCIA | Storie Psicosomatiche*
    Vittoria, 42 anni, arriva in seduta portando il suo sintomo: una cistite che si ripresenta ormai da diversi anni, per la quale sono stati consultati svariati medici e specialisti. Un sintomo cristallizzato e irrisolto.  Tracciando una mappa delle relazioni di Vittoria, risulta molto scarna, ed emerge che i 45 minuti di seduta rappresentano l’unico momento […]
Torna in cima