L’ansia è una sensazione naturale e universale, un sistema adattivo che permette di reagire con prontezza agli stimoli provenienti dal mondo esterno.  Quando tale risorsa produce una reazione eccessiva, immotivata o sproporzionata rispetto alle situazioni, l’ansia rischia di sfociare nel patologico, trasformandosi da condizione fisiologica in un vero e proprio disturbo in grado di incidere sulla vita di chi ne soffre.

I disturbi d’ansia si manifestano in sintomi fisici e psicologici:
Sintomi fisici: sudorazione, tachicardia, vertigini, diarrea, sensazione di soffocamento, dolori muscolari.
Sintomi psicologici: difficoltà di concentrazione, apprensione, aumento dello stato di vigilanza, agitazione incontrollabile.

Si possono descrivere e classificare sei principali categorie dei disturbi d’ansia:

  1. Fobie: paure intese e incontrollate, irrazionali e persistenti, scatenate da situazioni o oggetti specifici.
  2. Disturbo da Attacchi di Panico (DAP): episodio breve, improvviso e intenso di ansia in cui una persona avverte una sensazione di pericolo o catastrofe imminente, un crescendo di terrore. Colpisce soprattutto le donne. Si può parlare di Disturbo da Attacco di Panico quando gli episodi sono inaspettati e ricorrenti almeno uno di essi è seguito da una o più delle seguenti condizioni: preoccupazione di avere altri attacchi, preoccupazioni per altre implicazioni o conseguenze dell’attacco, alterazioni significative del comportamento in relazione all’attacco. La manifestazione di una crisi d’ansia acuta non è di per sé sufficiente per la diagnosi del disturbo, poiché in alcune condizioni particolari (forte stress, assunzione di sostanze…), può manifestarsi una forma d’attacco.
  3. Disturbo d’Ansia generalizzato: stato d’ansia o apprensione costante e protratto nel tempo. La persona è stanca, nervosa  e irrequieta. I pensieri si concentrano su piccoli affanni della vita quotidiana, o sulla paura che possa verificarsi qualcosa di brutto.
  4. Disturbo Ossessivo-Compulsivo: concentrare idee o pensieri (ossessioni) o comportamenti (compulsioni) attorno ai quali organizza la sua giornata. Attraverso l’adesione a schemi mentali fissi o ripetizione di gesti, la persona tenta di sconfiggere l’ansia che la pervade e a controllare il mondo circostante.
  5. Disturbo Post Traumatico da Stress (DPTS): causato da un episodio traumatico come ad esempio un lutto o una aggressione fisica. Anche a distanza di mesi dall’accaduto, il senso di impotenza e la paura scatenati dell’evento continuano a perseguitare la persona, tanto da ostacolarla nella normali attività quotidiane.
  6. Disturbo Acuto da Stress: origine e sintomi sono gli stessi del DPTS, ma cambia la durata dei disturbi, in genere si risolvono entro un mese dall’evento traumatico.

________________________________________________________________________________________

La nostra équipe lavora in stretta sinergia garantendo al cliente una riflessione a 360° su diversi livelli (personali, famigliari, relazionali, ambientali e corporei); costituendo un lavoro di rete fra psicologi e altri professionisti dell’aiuto, che, di volta in volta, chiarisce i rischi e le opportunità rispetto a ciascun intervento, tenendo conto delle diverse prospettive.

Informazioni e prenotazioni 

Telefono

Milano:  +39 02 89546337 / +39 02 89504159 / +39 334 7807325
Gallarate:  +39 0331 026255
Bergamo:  +39 348 5452935
Senago:  +39 328 3677142
Monza: +39 039 9000724

Email

segreteria@somatologia.it

oppure

CHIEDI ALLO PSICOSOMATOLOGO

Cerchi altro?

RSS Psicologia Psicosomatica – Rivista Online

  • ADM PRESSO BOOKCITY | TEATRO FRANCO PARENTI MILANO | 16 NOVEMBRE 2018
    La pubblicazione “ADM – Adolescenti Digitalmente Modificati” (Mimesis, 2018), di Riccardo Marco Scognamiglio e Simone Matteo Russo, sarà presentata dagli autori stessi, insieme a Giuseppe Lavenia, psicologo psicoterapeuta specializzato in dipendenze tecnologiche, attraverso le domande di Gianluca Ales, giornalista di Sky TG 24, presso la manifestazione Bookcity di Milano. L’evento si terrà il 16 novembre alle 20.00, presso il Teatro […]
  • Diventare un giovane adulto?
    “Si esce dall’infanzia quando si scopre che i propri genitori hanno dei limiti; Si esce dall’adolescenza quando si accettano i limiti dei propri genitori”. Pietro Roberto Goisis, Come cura la psicoanalisi, 2005 Scopri l’evento ADOLESCENTI DIGITALMENTE MODIFICATI presso BOOKCITY Milano, Venerdì 16 Novembre al Teatro Franco Parenti: Scopri le potenzialità della Psicologia Psicosomatica per il benessere  individuale e […]