Attrattore

AttrattoreL’Attrattore introduce una “geometria invisibile” nell’insieme caotico; che attrae gli elementi che descrivono i mutamenti nel sistema e può arrivare a funzionare come algoritmo personale.

É la costruzione di una topologia che integri i vari dati in una forma che funzioni da operatore logico, per accedere al sistema complesso e caotico del soggetto malato fornendo  una costruzione ancora più ampia di significato, che viene prestata al soggetto per potersi ripensare in una forma più complessa di quella del sintomo e riconnettibile a una dimensione psicologico-esistenziale, che in un modello prettamente somatico, medico, fisioterapico, ma anche relativo a una medicina non-convenzionale, rimane comunque esclusa.

La terapia si potrà muovere sulle due rette del binario (quello somatico e quello psichico) riproponendo ritmicamente il processo di Andata e Ritorno, monitorando costantemente i due fronti della dimensione soggettiva (v. Macro-processo bifasico).

Sul piano somatico, ad esempio, la convergenza di segni così realizzata aiuta a delineare quale sia il punto più critico attraverso il quale, ad esempio, instaurare un dialogo preverbale, “da corpo a corpo” con il soggetto, al fine di cominciare l’operazione trasformativa del processo elaborativo e comunicativo

La costruzione dell’Attrattore consiste proprio nell’attuazione di questo processo trasformativo del sintomo, da un insieme caotico e impersonale di segni, verso una condizione più strutturata, una Gestalt articolata e articolabile che non solo include il soggetto, ma implica in questa inclusione anche una presenza dell’Altro in una posizione dialettica e quindi responsiva reciproca.

Sul piano psichico può costituire un primo grande punto di aggancio e di riorganizzazione dei frammenti scissi appartenenti al codice subsimbolico, che ripropongono la natura transmodale della comunicazione diadica primaria

Ha un potere fondativo del transfert simbolico, che produce un effetto di cambiamento di posizione del soggetto rispetto al suo discorso sul sintomo, al fine di riaprirne i processi referenziali interrotti.

_______________________________________________________________________________________

La nostra équipe lavora in stretta sinergia per garantire al cliente una riflessione a 360° sui diversi livelli che strutturano la sua vita: personale, familiare, relazionale, ambientale e corporeo. La costruzione di un lavoro di rete fra psicologi e altri professionisti dell’aiuto definirà inoltre i rischi e le opportunità che ogni singolo caso può presentare, prevedendo, laddove fosse utile, la pianificazione di un intervento integrato per fronteggiare efficacemente i vari sintomi.

Informazioni e prenotazioni 

Telefono

Milano:  +39 02 89546337 / +39 02 89504159 / +39 334 7807325
Gallarate:  +39 0331 026255
Bergamo:  +39 348 5452935
Senago:  +39 328 3677142

Email

segreteria@somatologia.it

oppure

CHIEDI ALLO PSICOSOMATOLOGO

Cerchi altro?

RSS Psicologia Psicosomatica – Rivista Online

  • I TEMPI DELLA MENTE TRA LOGICA INCONSCIO E SPIRITUALITÀ | BERGAMO | 20 APRILE 2018
    Cos’è il tempo per la mente? E per l’inconscio? Ci sono analogie nella fruizione della temporalità tra culture? Venerdì 20 aprile 2018 alle 20.45 Riccardo Marco Scognamiglio, psicologo psicosomatologo e Direttore Scientifico dell’Istituto di Psicosomatica Integrata, terrà una conferenza sul mistero della mente che si interfaccia con il tempo. Il tema verrà esplorato nella sua complessità presso il […]
  • PRESENTAZIONE LIBRO ADOLESCENTI DIGITALMENTE MODIFICATI | NICHELINO (TO) | 6 APRILE 2018
    Come impattano i cambiamenti sociali, culturali e soprattutto tecnologici sulla mente dei giovani? Come ripristinare un contatto tra genitori e giovani, ormai anche figli dell’ipermodernità e del web? Riccardo Marco Scognamiglio e Simone Matteo Russo, psicoterapeuti e psicosomatologi, risponderanno a queste e altre domande, approfondendo i contenuti del loro libro “ADM – Adolescenti Digitalmente Modificati”, […]