Speciali di Viversani, tutto su corpo e mente

(Novembre 2020)

L’espressione “di pancia” che utilizziamo quando ci lasciamo coinvolgere o guidare da un’emozione può darci un’idea di ciò che succede all’interno del nostro corpo. I nostri pensieri rimossi e le nostre emozioni profonde vengono elaborate anche dal nostro intestino, che si è guadagnato il soprannome di “secondo cervello”. Ne va da sé che la presenza di un disagio emotivo, in persone che presentano una particolare predisposizione, si possa facilmente riflettere a livello intestinale portando ad un’infiammazione dello stesso che spesso esita in una spiacevole “colite nervosa”, meglio conosciuta come sindrome del colon irritabile. Nel contributo “A volte parte dalla testa” sulla rivista “Speciali di Viversani – tutto su corpo e menteAndrea Zoccarato mette in evidenza come il trattamento di questo disturbo richieda un approccio multidisciplinare, nel quale le figure del gastroenterologo, del nutrizionista e dello psicologo esperto in psicosomatica possano lavorare in modo sinergico al contenimento dei sintomi e alla risoluzione delle problematiche emotive e relazionali che spesso li promuovono o aggravano.

L’articolo è della giornalista Chiara Paola Berra.

Visualizza l’articolo: