La gestione dello stress di cura

Home/Conferenze, Laboratori esperienziali/La gestione dello stress di cura
Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Laboratorio esperienziale

Monica Michelotto, Psicologa
Matteo Buraglio, Pedagogista

In occasione della XXIV Giornata Mondiale dell’Alzheimer

 

Il laboratorio si propone di offrire ai Caregiver (famigliari e operatori) uno spazio nel quale poter dialogare sulle criticità del lavoro di cura, valutare il proprio livello di stress psicofisico e condividere vissuti ed esperienze, oltre che per cercare, guidati da professionisti del settore, strategie funzionali ad affrontare le problematiche che possono emergere all’interno della relazione quotidiana con chi soffre di demenza.

 

 


La partecipazione alle conferenze è gratuita previa prenotazione. 

Per informazioni e prenotazioni chiama lo 0331 026255 o scrivi a info@psicologiavarese.it


 

 


 

un evento promosso da:

AIPP logo
 

È possibile accedere ai nostri corsi di formazione in qualunque momento dell’anno. Per conoscere il calendario delle attività formative e valutare l’iscrizione a qualunque percorso un tutor sarà a disposizione per un incontro individuale di presentazione.

Scrivere a info@www.somatologia.it indicando un recapito telefonico, oppure  chiamare il +39 3347807325
NB: le date dei corsi potrebbero subire delle variazioni. L’Istituto di Psicosomatica Integrata non risponde di eventuali oneri derivanti da tali variazioni.

RSS Psicologia Psicosomatica – Rivista Online

  • Collective yoga | 31 Ottobre |Corso online
    Sabato 31 Ottobre Alessia Baretta, fondatrice di Somatic Competence Yoga®, terrà una sessione di Collective Yoga. La proposta nasce dall’idea di vivere un momento di condivisione e ispirazione durante la pratica, senza seguire un copione di sequenze prestabilite. È un’occasione per porre domande e concedersi di assecondare le richieste del proprio corpo. La lezione prevede […]
  • Il motore della sofferenza
    “Non sono la più forte. Non sono la più veloce. Ma sono quella che sa soffrire meglio.” Amelia Boone, atleta
Torna in cima