Psoriasi

psoriasi psicosomaticaLa psoriasi è una malattia della pelle deputabile ad un’alterazione della crescita dell’epidermide che segue fasi di regressione e riacutizzazione spontanee. Si presenta con tipiche chiazze eritematose ricoperte da squame, localizzate su gomiti, ginocchia, regione lombo-sacrale e cuoio capelluto; può interessare anche le zone intime, le unghie e le articolazioni. Generalmente la psoriasi ha un decorso cronico, con fasi di miglioramento e di ulteriore esacerbazione.

Tra le sue cause vengono annoverate la predisposizione genetica, fattori ambientali come alcol, fumo e farmaci e soprattutto lo stress emotivo. Alcuni studi riscontrano una certa associazione tra psoriasi e alcuni tratti del carattere come la personalità ossessivo-compulsiva o narcisistica.

Sintomi quali prurito, dolore e a volte sanguinamento possono interferire con la vita lavorativa e le relazioni sociali. Inoltre esiste una comorbilità con il morbo di Chron che genera un ulteriore peggioramento della qualità della vita. Da un punto di vista psicosociale la psoriasi sembra avere un impatto sul benessere emotivo generale, soprattutto nell’artrite psoriasica in cui possono subentrare limitazioni nelle attività quotidiane. Le manifestazioni cutanee possono comportare senso di imbarazzo, vergogna e perdita di autostima.

Secondo una logica psicoanalitica, metaforicamente questo sintomo cutaneo potrebbe essere letto come portavoce di due opposte tendenze, contradditorie tra loro: la prima, eruttiva ed espansiva, la seconda contrattiva, un tentativo di riportare l’ordine e il controllo minacciato dal primo movimento. In questa visione bisogna aggiungere che la pelle, nella psoriasi, è caratterizzata da una replicazione molto accelerata, passando dal normale rinnovamento che avviene nell’arco di circa un mese a solo pochi giorni. La desquamazione, secondo Anzieu, corrisponderebbe in sostanza a un desiderio di “muta” dell’Io-pelle, che però non riesce mai a compiersi del tutto, perché si realizza concretamente solo nel soma e nei luoghi designati.

________________________________________________________________________________________

La nostra équipe lavora in stretta sinergia garantendo al cliente una riflessione a 360° su diversi livelli (personali, famigliari, relazionali, ambientali e corporei); costituendo un lavoro di rete fra psicologi e altri professionisti dell’aiuto, che, di volta in volta, chiarisce i rischi e le opportunità rispetto a ciascun intervento, tenendo conto delle diverse prospettive.

Informazioni e prenotazioni 

Vi consigliamo di chiedere un appuntamento o di inviarci una e-mail descrivendo il vostro problema, la diagnosi (ove presente) e le conseguenze concrete nella vostra vita.

Telefono

Milano:  +39 02 89546337 / +39 02 89504159 / +39 334 7807325
Gallarate:  +39 0331 026255
Bergamo:  +39 348 5452935
Senago:  +39 328 3677142

Email

segreteria@somatologia.it

oppure

CHIEDI ALLO PSICOSOMATOLOGO

Cerchi altro?

RSS Psicologia Psicosomatica – Rivista Online

  • AFFRONTARE ANSIA E PANICO | GALLARATE | 23 MAGGIO 2018
    Come affrontare ansia e panico non gravi in ottica psico – somatica? I quadri ansiosi coinvolgono e sconvolgono la mente, ma anche e soprattutto il corpo, che spesso manifesta tremori, tachicardia, sudori freddi. L’intervento congiunto di psicologo psicosomatolgo e naturopata permette di affrontare le criticità su entrambi i versanti per lavorare in sinergia sullo stile […]
  • GLI EFFETTI DEL TRAUMA
    “I bambini con storie di abuso e grave trascuratezza imparano che il loro terrore, le loro implorazioni e il loro pianto non hanno alcun effetto sul caregiver. Niente di ciò che possono fare o dire interrompe le botte o suscita attenzione o aiuto. In effetti, sono destinati a mollare di fronte agli ostacoli che la […]