Analisi posturale in Psicosomatica

Home/Formazione/Analisi posturale in Psicosomatica

Analisi posturale in Psicosomatica

La postura è l’atteggiamento che assumiamo in risposta agli stimoli sensoriali.

Attraverso l’analisi posturale si monitorano i sistemi recettoriali nel loro insieme: lo stimolo proveniente dai recettori primari (i piedi, le orecchie, l’apparato stomatognatico, il sistema viscerale, gli occhi, ecc.), viene catturato dai sensori nervosi esterocettivi e propriocettivi ed elaborato anche sulla base di esperienze precedentemente acquisite.

La postura è dunque legata non soltanto alla costituzione, ma anche a fattori quali l’alimentazione, l’emotività, l’attività lavorativa, la complessa concatenazione dei vari eventi che lasciano il segno nel corso della vita. L’equilibrio delicato di questo sistema contribuirà a determinare la qualità della nostra attività motoria e la comprensione dei vettori di tensione e delle motivazioni che si celano dietro l’adattamento posturale potrà aprire scenari e discorsi inaspettati all’interno del processo terapeutico.

Per questi motivi, l’analisi posturale è uno strumento conoscitivo importante per il terapeuta, in quanto consente di leggere aspetti significativi dell’organizzazione soggettiva della persona e di ricostruire le tracce della sua storia.

Docente

Alessandro Aloisi

 

Orari

9:30, 13:30 – 14:30, 18:30

 

Costo

€ 150,00 (+ I.V.A.)

 

Per iscrizioni e informazioni

contattare il Dott. Gianpaolo Ragusa

Tel.: 334.7807325  –   Email: info@somatologia.it

Leave A Comment

RSS Psicologia Psicosomatica – Rivista Online

  • AFFRONTARE ANSIA E PANICO | GALLARATE | 23 MAGGIO 2018
    Come affrontare ansia e panico non gravi in ottica psico – somatica? I quadri ansiosi coinvolgono e sconvolgono la mente, ma anche e soprattutto il corpo, che spesso manifesta tremori, tachicardia, sudori freddi. L’intervento congiunto di psicologo psicosomatolgo e naturopata permette di affrontare le criticità su entrambi i versanti per lavorare in sinergia sullo stile […]
  • GLI EFFETTI DEL TRAUMA
    “I bambini con storie di abuso e grave trascuratezza imparano che il loro terrore, le loro implorazioni e il loro pianto non hanno alcun effetto sul caregiver. Niente di ciò che possono fare o dire interrompe le botte o suscita attenzione o aiuto. In effetti, sono destinati a mollare di fronte agli ostacoli che la […]