Il modello di Psicosomatica Integrata nell’approccio al paziente con fibromialgia, -Zanica (BG), 29 Gennaio 2015

Home/Articoli, Formazione, News/Il modello di Psicosomatica Integrata nell’approccio al paziente con fibromialgia, -Zanica (BG), 29 Gennaio 2015

Il modello di Psicosomatica Integrata nell’approccio al paziente con fibromialgia, -Zanica (BG), 29 Gennaio 2015

fibromialgia corso bergamo

Le malattie degenerative sono un fenomeno sempre più pervasivo e per molti versi misterioso della clinica attuale. Le difficoltà nel rintracciarne le cause pongono dei seri interrogativi, sia sulla diagnosi sia, di conseguenza, nella scelta della terapia più adatta.

Qual è la prospettiva della Psicosomatica Integrata nei confronti dei quadri degenerativi più complessi? 

Questa tematica sarà affrontata nel corso della serata, in seguito alla presentazione di due casi clinici, con l’interposizione di una breve disamina dello stato dell’arte sulle ipotesi etiopatogeniche, sulla diagnosi e sulla terapia medica della fibromialgia.

_______________________________________

Conduce

Dott.ssa Maria Concetta De Giacomo

Dott. Michele Fortis

Gratuito

Per informazioni e iscrizioni

tel: +39 345 0087731

                                                     Istituto di Psicosomatica Integrata – Polo Bergamasco
                                                               via Serio 8/b,  Zanica,  Bergamo Italia    
                                                                          + Google Map:

Leave A Comment

RSS Psicologia Psicosomatica – Rivista Online

  • AFFRONTARE ANSIA E PANICO | GALLARATE | 23 MAGGIO 2018
    Come affrontare ansia e panico non gravi in ottica psico – somatica? I quadri ansiosi coinvolgono e sconvolgono la mente, ma anche e soprattutto il corpo, che spesso manifesta tremori, tachicardia, sudori freddi. L’intervento congiunto di psicologo psicosomatolgo e naturopata permette di affrontare le criticità su entrambi i versanti per lavorare in sinergia sullo stile […]
  • GLI EFFETTI DEL TRAUMA
    “I bambini con storie di abuso e grave trascuratezza imparano che il loro terrore, le loro implorazioni e il loro pianto non hanno alcun effetto sul caregiver. Niente di ciò che possono fare o dire interrompe le botte o suscita attenzione o aiuto. In effetti, sono destinati a mollare di fronte agli ostacoli che la […]