L’insegnante di yoga oggi è tenuto a rapportarsi con persone spesso sofferenti: il malessere è sempre più diffuso e molte ricerche scientifiche sottolineano la pervasività di traumi anche non riconosciuti.
Come condurre la pratica al meglio, favorendo la regolazione di sensazioni disturbanti e trasferendo al contempo i principi dell’antica tradizione? Come coniugare le esigenze di oggi e il sapere millenario dello yoga, affinché i clienti possano trovare risposta ad esigenze complesse?

Alessia Baretta e Mark Morbe, fondatori di Somatic Competence Yoga, illustreranno online e gratuitamente il piano didattico 2022-2023 dell’Alta Formazione in Somatic Competence Yoga, primo approccio trauma-informed sviluppato in ambito clinico, dalle 19.30 alle 20.30 del 17 Novembre.

I primi moduli del corso sono aperti come formazione breve anche a psicologi e operatori del benessere, desiderosi di ampliare la propria competenza sui complessi rapporti mente – corpo e sulla sinergia degli approcci.

Scopri di più


I docenti:

Alessia Baretta: Ha una formazione basata sullo Yoga Iyengar e nel 2009 ha conseguito la certificazione di insegnante yoga presso il Centro Ray (Mi). Ha poi esplorato diversi stili di yoga, tra cui Odaka Yoga, Prana Flow Yoga, Anukalana Yoga, Trauma-Sensitive Yoga e altri.  È bio-ingegnere e in parallelo porta avanti un processo di formazione continua presso l’Istituto di Psicosomatica Integrata; ha infine completato il Trauma Center Trauma Sensitive Yoga Foundational Workshop presso il Trauma Center di Boston.

Mark Morbe: Responsabile della sede dell’Istituto di Psicosomatica Integrata di Bergamo e dell’area formazione dell’Istituto di Psicosomatica Integrata, è psicologo psicosomatologo e co-fondatore del modello Somatic Competence Yoga®. Da sempre interessato all’ambito dell’apprendimento è responsabile di progetti e interventi nelle scuole sul territorio.